Home » PROGETTI SPECIALI

PROGETTI SPECIALI

CRESCENDO, percorso di mentoring per le nuove generazioni

CRESCENDO, percorso di mentoring per le nuove generazioni - FormAtelier

Insieme a Fondazione IDI, Istituto Dirigenti Italiani, abbiamo ideato un percorso di mentoring di tre giornate per affiancare le nuove generazioni durante i primi anni di vita aziendale

INTERVISTA SU L'IMPRESA

e-book FONDAZIONE IDI

e-book FONDAZIONE IDI - FormAtelier
 

Trovate i miei articoli alle pagine 81 e 107!

 

Per accedere all'e-book completo e scaricarlo, collegatevi al sito di Fondazione IDI (il link è qui sulla destra); scrivetemi per ricevere il nome utente e la password per effettuare il login: elisabetta.castagneri@formatelier.it

 

Se preferite, potete leggere i mie articoli clickando sul pdf qui sotto.



La comunicazione in classe come leva per educare ai valori

La comunicazione in classe come leva per educare ai valori - FormAtelier
Vorremmo che dalla nostra scuola uscissero futuri uomini e donne capaci di riflettere, di scegliere per il bene proprio e per il bene collettivo e capaci di confrontarsi in maniera costruttiva e rispettosa. 

Ci sono modalità di comunicazione e relazione, applicabili dagli insegnanti all’interno di una classe di scuola media, in grado di potenziare l’apprendimento di queste capacità?

 Tra aprile e maggio 2011, la Direzione dell’istituto comprensivo Quintino di Vona Tito Speri e FormAtelier hanno organizzato quattro incontri per individuare insieme agli insegnanti gli stili di comunicazione e relazione più efficaci a sostenere quotidianamente la crescita dei futuri adulti che la società ci affida. 

 

Primo Incontro:  Educare attraverso la comunicazione 

Rilanciare la nostra mission di educatori e favorire nelle classi - attraverso le nostre modalità comunicative – la presenza di un clima basato sulla stima, il rispetto e la fiducia reciproci. 

Secondo Incontro: L’ascolto 

Utilizzare ed insegnare l’ascolto attivo e l’ascolto autentico, affinché le divergenze siano occasioni di crescita e non di conflitti distruttivi.  

Terzo Incontro: L’intelligenza emotiva

Sviluppare l’intelligenza emotiva attraverso una comunicazione che riconosce e gestisce le emozioni e che possa ristabilire la relazione educativa anche nei momenti critici.  

Quarto Incontro:

Conversazioni difficili: quando l’interlocutore è il genitore

Le modalità comunicative che aiutano ad abbandonare la logica torto-ragione e a costruire con i genitori una relazione di reciproco sostegno funzionale al bene degli studenti.